Via Paradigna 94/A - 43122 Parma  Tel. +39 0521 277111 - fax +39 0521 798404

Regolamento

CRAL CFT GROUP

SCOPO E OGGETTO SOCIALE

L’associazione promuove e realizza azioni e progetti a sostegno di una crescita del benessere dei propri soci e della comunità, attraverso azioni e proposte di carattere culturale, sociale, turistico e ricreativo.
Alla nostra associazione possono associarsi tutti i dipendenti del Gruppo CFT.

CONSIGLIO DIRETTIVO

Il Consiglio Direttivo è formato da un numero di membri non inferiore a 5 e non superiore a 11 nominati dall’Assemblea dei soci fra i soci medesimi.
I membri del Consiglio Direttivo rimangono in carica tre anni e sono rieleggibili.
Possono fare parte del Consiglio esclusivamente i soci maggiorenni.

CRITERI DI AMMISSIONE ED ESCLUSIONE DEI SOCI

L’ammissione a socio è subordinata alla presentazione di apposita domanda scritta da parte degli interessati.
Sulle domande di ammissione si pronuncia il Consiglio Direttivo, le eventuali reiezioni debbono essere motivate.

I SOCI

L’aspirante aderente è tenuto ad accettare il contenuto dello statuto, del regolamento e ad accettare il pagamento della quota associativa annuale.
Questi documenti verranno resi disponibili all’aspirante aderente, in forma cartacea o elettronica, insieme al modulo di iscrizione.
L’associazione è aperta a tutti coloro che, interessati alla realizzazione delle finalità istituzionali, ne condividano lo spirito e gli ideali.

QUOTA ASSOCIATIVA

La quota associativa annuale di ogni iscritto è pari a 36 euro.
La quota mensile associativa di ogni iscritto è composta di due parti:

  • una parte viene versata dal Socio mediante trattenuta sullo stipendio (3 euro)
  • una parte viene versata dalla Ditta di appartenenza (3 euro).

Per quest’ultima parte viene preso, come parametro di riferimento, quanto versato da ogni singolo socio.

Per tutti i nuovi assunti la CFT prevede l’adesione al CRAL in forma gratuita per i primi sei mesi.
Ovvero l’azienda si impegna a versare per i primi sei mesi l’intera quota.
La somma della quota d’iscrizione annuale può essere modificata dal Consiglio e dai soci mediante Assemblea. L’Assemblea è composta da tutti i soci ed è l’organo sovrano dell’associazione. Ogni socio potrà farsi rappresentare in Assemblea da un altro socio con delega scritta. Ogni socio non potrà ricevere più di due deleghe.

SEZIONI

Ogni Sezione propone e promuove manifestazioni attinenti la propria attività secondo gli scopi previsti dallo Statuto del CRAL.
I Soci che intendono costituire una nuova Sezione devono inoltrare richiesta al Consiglio Direttivo del CRAL; tale richiesta dev’essere corredata dalla documentazione e da alcune informazioni seguenti:

a) un elenco di almeno 8 nominativi di Soci con le relative firme di adesione all’iniziativa;

b) i nominativi dei Rappresentanti della Sezione;

c) il programma relativo all’attività;

d) l’esistenza di eventuali manifestazioni interaziendali;

e) il numero indicativo dei partecipanti (Soci ordinari e aggregati) che possono essere coinvolti nell’attività della Sezione;

f) il preventivo di spesa per l’effettuazione delle attività programmate.

Il Consiglio Direttivo, entro quindici giorni dalla data di presentazione della richiesta, deve esprimere per iscritto il proprio giudizio (favorevole o sfavorevole) circa la possibilità di costituzione della nuova Sezione.

Le Sezioni possono acquistare indumenti ed accessori specifici per l’attività dei loro Soci; le Sezioni nel disporre tali acquisti, ed al fine di ottenere i contributi del CRAL, devono attenersi alle seguenti indicazioni:
a) tutti gli indumenti e gli accessori devono recare il logo: – CRAL CFT GROUP;
b) l’acquisto di accessori che possono risultare di comune interesse alle Sezioni (borse e borsoni vari) dev’essere sottoposto all’autorizzazione del Consiglio Direttivo utilizzando per la personalizzazione il logo sopra citato;
Attualmente sono definite le seguenti Sezioni:

1) SEZIONE AVIS Rappresentante: da definire
2) SEZIONE MOTO Rappresentante: Pini Roberto
3) SEZIONE SCI Rappresentante: Pastorino Susanna
4) SEZIONE PESCA Rappresentante: Pinardi Massimo
5) SEZIONE CALCIO Rappresentante: Castagneti Antonio
6) SEZIONE CICLISTI Rappresentante: Piazza Matteo

Il programma delle manifestazioni che ogni singola Sezione intende proporre dev’essere l’espressione della maggioranza dei Soci che partecipano all’attività della Sezione stessa.
Le manifestazioni devono essere realizzate in modo tale da agevolare ed incentivare la partecipazione del maggior numero possibile di Soci. A tal fine, come previsto dallo Statuto del CRAL, il programma dev’essere pianificato discusso ed approvato dall’Assemblea dei soci.
Le Sezioni devono pubblicizzare la loro attività mediante la predisposizione, per ogni singola manifestazione, di circolari programmatiche, che devono essere inoltrate alla Segreteria del CRAL, la quale provvede ad effettuarne la pubblicazione in tutte le bacheche aziendali e sul sito Internet.
All’attività delle Sezioni possono partecipare solo i Soci del CRAL; è compito delle Sezioni verificare la titolarità di Socio di tutti i partecipanti alle manifestazioni.
Le Sezioni ad indirizzo sportivo possono partecipare con propri atleti, in rappresentanza del CRAL CFT GROUP, a manifestazioni agonistiche sia di categoria (Campionati Interbancari ed Interaziendali), sia organizzate dalle varie Federazioni sportive (gran fondo ciclistiche, gran fondo di sci, gare di sci alpino, tornei di tennis, gare di atletica, gare di pesca, maratone, ecc.).
I Campionati Sociali di discipline sportive devono essere organizzati nell’area geografica in cui a sede il CRAL ; questo al fine di coinvolgere nella manifestazione il maggior numero possibile di Soci.

SEZIONE SOLIDARIETÀ

La Sezione Solidarietà ha caratteristiche particolari rispetto alle altre, non dovendo, tra l’altro, occuparsi di proporre o sostenere manifestazioni o attività per i Soci del CRAL. Infatti è costituita ed opera al fine sia di individuare necessità di carattere solidaristico ed umanitario, sia di farsi promotrice nell’assicurare e alleviare, non solo a livello meramente economico, i disagi e le esigenze di chi ha bisogno d’aiuto, Socio o Istituzione.
A tal fine la Sezione individua un Responsabile che coordina le attività e riferisce direttamente al Consiglio Direttivo del CRAL; le decisioni sono prese collegialmente.